Applicazione dei modelli Oral3D nel campo delle terapie implantari.

Questi casi clinici mostrano i reali benefici dei modelli 3D nei diversi campi odontoiatrici.

Implantologia

Chirurgia rigenerativa parodontale

Chirurgia maxillo-facciale

Esame intra-orale

Paziente donna di 64 anni con incisivo superiore centrale mancante. Nella zona edentula si apprezza una mancanza di tessuto duro e molle da attenzionare

Initial state – front view
Initial state – lower view

Trattamento step-by-step

1Valutazione

3D implant position – front view

Il primo step è quello di individuare la posizione 3D ideale per il futuro collocamento dell’impianto e valutare la quantità di osso da rigenerare affinché l’impianto sia collocato nella posizione protesicamente corretta.

Stent – front view

Lo stent chirurgico ci mostra la quantità di osso da rigenerare per una corretta collocazione del nostro impianto.

3D model – front view
Scan – front view

Si stampa un modello Oral3D per una valutazione tattile delle strutture ossee da usare in ausilio della classica analisi radiografica su uno schermo.

2 Chirurgia di rigenerazione ossea

Una volta programmato attentamente il caso usando il modello 3D, si anestetizza la zona interessata.

Una volta anestetizzata la zona, seguiranno gli step classici di rigenerazione ossea guidata: incisione intrasulculare, elevazione del lembo a spessore totale, perforazioni corticali, adattamento della membrana in titanio e del sostituto osseo. La membrana in titanio, fissata da miniviti, servirà per mantenere lo spazio assicurando una maggiore stabilità all'osso innestato. Una volta fissata la membrana con all’interno il sostituto osseo, la zona sarà chiusa avanzando il nostro lembo per assicurarci una chiusura primaria della zona.

La zona è stata suturata utilizzando un materassaio orizzontale e suture singole interrotte per avvicinare i lembi ed avere una chiusura primaria della zona.

3Valutazione post-chirurgica della zona rigenerata

Evaluation – lower view
Evaluation – model

Dopo 6 mesi di guarigione della zona rigenerata, si richiede una TAC post-operatoria per valutare la quantità di osso rigenerato. In base alla quantità di osso rigenerato, si è pronti per il collocamento dell'impianto.

Evaluation – Measurements

4Estrazione della membrana e collocamento dell’impianto

Sotto anestesia locale, si rimuove la membrana in titanio e si analizza l’osso rigenerato per il collocamento dell’impianto.

5Valutazione clinica a 6 mesi dall’operazione

Initial state – front view

Una volta inserito l’impianto nella nuova zona rigenerata e aspettati 4 mesi di osseo-integrazione, si è pronti per finalizzare il caso.

Prima e dopo

Initial state – front view

Prima …

Initial state – lower view

… e dopo

 

Richiedi un appuntamento.

Verremo ad incontrarti di persona.
 
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookie ci aiuteranno a migliorare questo sito. Nascondi questo messaggio Maggiori informazioni sui cookie »